Per offrirti un servizio sempre migliore questo sito utilizza i cookie.
OK
Maggiori informazioni

infiammazioni

lista news
Home » News

La colite: un male evitabile?

19/10/2010

Lo stress tende a ripercuotersi sulla funzionalità intestinale.
Lo stress tende a ripercuotersi sulla funzionalità intestinale.
Se avete sofferto, o state soffrendo, di colite, siete in buona compagnia: fate semplicemente parte delle 20 persone su 100 che nel mondo occidentale soffrono della “Sindrome dell’Intestino Irritabile”.
Si tratta di un’affezione che colpisce il colon, ovvero il tratto dell’intestino crasso deputato al riassorbimento dell’acqua e delle altre sostanze “avanzate” dopo i processi digestivi dell’intestino tenue, come i minerali.
 
La genericità del nome “Colon irritabile” la dice lunga sulla varietà di malesseri che la colite può portare con sé; questi vanno dall’alterazione della motilità intestinale (che si traduce in stipsi o diarrea), ad infiammazioni diffuse, cattivo assorbimento di minerali, o ipersensibilità viscerale, associata a forti dolori. In alcuni casi, questi sintomi possono essere accompagnati anche da cefalee, debolezze muscolari e stati ansiosi.


Attenzione allo stress!

Gran parte di ciò che succede a livello cerebrale tende a ripercuotersi sulla funzionalità intestinale. Se le terminazioni sensitive che innervano l’intestino sono particolarmente sensibili a questo tipo di stimoli, il soggetto ha una buona probabilità di soffrire di intestino irritabile.
Ecco perché stress, collera trattenuta, intense emozioni, ansia, ecc., possono ripercuotersi sulla contrazione delle pareti del colon, causando gonfiore, tensione o dolore addominale.
Molti soggetti, infatti, descrivono episodi acuti di stress precedenti alla comparsa dei sintomi intestinali. Altri riferiscono che lo stress peggiora i loro sintomi. Per questi motivi la gestione dello stress è molto importante. Tra le diverse possibilità per gestire lo stress possiamo considerare:
  • esercizi di rilassamento,
  • supporto psicologico,
  • passeggiate,
  • massaggi,
  • dormire bene per un numero adeguato di ore.
Ricordiamoci in ogni caso di non sottovalutare alcuni fattori di rilievo come la famigerata sedentarietà eccessiva, l’abuso di alcuni farmaci, stili di vita scorretti o diete sbilanciate, e persino fattori ereditari.
 
L’assunzione di determinati alimenti può, per alcune persone, peggiorare la colite, mentre in altre non provoca alcun disturbo. È quindi fondamentale prima di tutto imparare a controllare ciò che si assume con la dieta e scoprire, ascoltando il proprio corpo, quali alimenti potrebbero essere nocivi per ciascuno di noi e quindi ridurli o eliminarli.
 

Diamo una mano all’intestino

Per agire a più ampio spettro contro la colite, è necessario considerare molteplici aspetti, come ad esempio quelli:
  • probiotico (per arricchire di batteri “buoni” la flora intestinale);
  • antinfiammatorio;
  • di protezione della mucosa intestinale, e
  • di rilassamento della muscolatura dell’intestino.
 
Spesso sentiamo parlare di quanto sia importante la “flora batterica”. Questa, infatti, gioca un ruolo chiave nel mantenimento delle funzionalità e della salute del colon. L’assunzione di fermenti lattici, come alcuni bifidobatteri, favorisce l’equilibrio della flora batterica intestinale evitando così l’eccessivo sviluppo di gas e quindi flatulenza.
Inoltre, alcune delle sostanze prodotte dai bifidobatteri coadiuvano i processi digestivi.
 

L’aiuto delle erbe

Anche le erbe e i loro derivati si rivelano alleati del nostro intestino. Sostanze come l’olio essenziale di
Menta piperita , quello di Carvi , e l’acido rosmarinico della Melissa possono farsi carico del rilassamento della muscolatura e della mucosa intestinali, facilitando il processo digestivo e distinguendosi per le loro eccellenti proprietà carminative (di eliminazione graduale di aria e gas accumulati nell’intestino) e coleretiche (stimolano la produzione e secrezione di bile da parte del fegato, facilitando quindi la digestione).
A proposito della Melissa ricordiamo che la sua azione tranquillizzante, antispasmodica e carminativa la inducono ad essere definita una pianta “nervina a tendenza carminativa”.
 
La
Curcuma è considerata una delle piante più importanti per la salute dell’intestino grazie agli effetti lenitivi di cui è dotata. In India è utilizzata da secoli nella medicina Ayurvedica per le sue virtù soprattutto come cicatrizzante e lenitiva. Il suo colore giallo intenso è dovuto alla curcumina, un potente antiossidante.


…e non dimentichiamo l’Aloe Vera!

Infine va ricordato che il succo di Aloe Vera è sempre eccellente per la protezione e la cura dell’intestino; possiede infatti ottime proprietà cicatrizzanti (stimola le cellule a produrre collagene), aumenta la fluidità delle membrane intestinali grazie alla sua consistenza filamentosa ed elastica, e contrasta numerosi mediatori del processo infiammatorio, prevenendo e curando irritazioni intestinali.
 
In definitiva, un controllo attento e sensibile della nostra dieta, una migliore gestione dello stress, insieme con le soluzioni offerteci dalla natura, ci aiutano a mantenere il nostro intestino in ottime condizioni.



Queste informazioni offerte dal sito internet Naturando hanno carattere puramente divulgativo e non sostituiscono in alcun modo il consiglio del medico. I curatori di queste informazioni non si assumono alcuna responsabilità per eventuali conseguenze derivanti da un uso diverso da quello puramente divulgativo.



lista news

I nostri prodotti - Una scelta di benessere

Ginseng originale coreano

Aloe Vera

Energia e tono psico-fisico


Difesa - Protezione

Circolazione e Metabolismo

Digestione


Intestino

Vie urinarie

Articolazioni - Ossa - Muscoli


Tranquillità - Riposo

Drenaggio - Depurazione

Vitamine e Minerali


Occhi

Donna

Controllo del peso


Seno

Igiene personale

Cosmesi funzionale


Capelli

Tea Tree Oil

Naturoli


Maximum

Siti partner

INFORMATIVA SULLA RISERVATEZZA chiudi

PRIVACY, COOKIES E NEWSLETTER

Informativa Privacy ai sensi dell’art. 13, D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dati personali”.

 

La informiamo che Naturando S.r.l. garantisce, nell’ambito delle previsioni normative, che il trattamento dei dati personali si svolge nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dell’interessato, con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personale, al diritto e alla protezione dei dati personali.

 

I dati personali forniti o raccolti tramite le operazioni che vorrà effettuare sui siti web www.naturando.it e www.iovivoleggero.it verranno trattati da Naturando S.r.l. nel pieno rispetto del Dlgs 196/2003 e l'utente è titolare dei diritti sanciti all'art.13 del Dlgs 196/2003. Questi diritti sono esercitabili in qualsiasi momento. Qualora lei voglia avvalersi di tali diritti potrà scrivere al seguente recapito:

Naturando Srl
 - Via del Pascolo, 26
 - 24046 - Osio Sotto (Bergamo)


Tel: 035/203256 - 
Fax: 035/692328






 

TRATTAMENTO DEI DATI E LORO FINALITÀ

Tutte le informazioni personali da lei forniteci sono il risultato di una sua libera scelta. Le informazioni che ci fornirà attraverso l’invio di una e-mail e/o attraverso la compilazione del form di registrazione per l’invio di newsletter, come pure per accedere alla consulenza personalizzata (www.iovivoleggero.it), vengono utilizzate solo per rispondere alle sue domande o per soddisfare le sue richieste.

Il trattamento dei dati personali degli utenti avviene mediante strumenti idonei a garantirne la sicurezza e la riservatezza, con e senza l'ausilio di mezzi automatizzati atti a memorizzare, gestire e trasmettere i dati stessi.

Naturando Srl non si ritiene responsabile di casi di forza maggiore o comunque non dipendenti dalla sua volontà. Naturando Srl non effettua trattamento di dati sensibili. Invitiamo pertanto gli utenti a non inserire nel formulario di raccolta dati che possano rivelare l'origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l'adesione a partiti, sindacati, associazioni o organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale. I dati da Lei forniti potranno essere trattati per la comunicazione di informazioni commerciali relative a nuove offerte di prodotti e/o servizi di Naturando Srl.

Non rientra tra le nostre attività quella di vendere i dati acquisiti a soggetti terzi.

 

La maggior parte dei dati personali che raccogliamo sono da Lei forniti quando cerca un prodotto, o comunica via e-mail o compilando i form. I dati che ci fornisce possono comprendere nome, indirizzo, numero di telefono, indirizzo e-mail, sesso, età e, su base volontaria, alcune indicazioni atte alla migliore consulenza nutrizionale (www.iovivoleggero.it). Il mancato conferimento di alcuni dati personali al momento della compilazione dei form potrebbe comportare l’impossibilità di offrire alcune tipologie di servizio.

COOKIE

Con l’obiettivo di migliorare e personalizzare il servizio offerto, ci avvarremo, con il suo consenso, dell’utilizzo di cookie. I cookie sono identificatori alfanumerici che vengono trasferiti sul disco rigido del suo computer tramite il suo browser web al fine di consentire ai nostri sistemi di riconoscere il suo browser e di fornirle alcuni servizi. I cookie si installano quando comincia la sessione di navigazione sul sito.
 Nel nostro sito utilizziamo i seguenti cookies:

Cookie utilizzati da Google Analytics per identificare visitatori unici.

Cookie utilizzati da Google Analytics per individuare una sessione e tracciare la provenienza di un visitatore.

Cookie utilizzati da Google di verifica dell’efficacia di una campagna.

Cookie utilizzati da Google Analytics per memorizzare le attività dell’utente sulle pagine visitate.

Nei cookies che utilizziamo non vengono salvati dati personali. Pertanto i cookies non sono attribuibili a una determinata persona e quindi non riconducibili a lei. In nessun momento sarà possibile ricondurre i suoi dati personali e neanche verrà tentato di farlo.

Il menu Aiuto della barra degli strumenti della maggior parte dei browser le indicherà come impedire che il browser accetti nuovi cookie, come fare in modo che il browser l’avverta quando riceve un nuovo cookie e come poter disabilitare del tutto i cookie. Il rifiuto o la cancellazione dei cookie potrebbe determinare una diminuzione della rapidità e della qualità del funzionamento dei servizi del sito o addirittura impedirne del tutto il funzionamento.

Per ulteriori informazioni e supporto è possibile anche visitare la pagina di aiuto specifica del web browser che si sta utilizzando:

   Internet Explorer

   Firefox

   Safari

   Chrome

 

I cookie di terze parti non vengono controllati direttamente dal Titolare del Trattamento, pertanto, per revocare il consenso è necessario fare riferimento ai siti internet delle terze parti oppure fare riferimento al sito www.youronlinechoices.com/it/ per ottenere informazioni su come poter eliminare o gestire i cookie in base al browser utilizzato e per gestire le preferenze sui cookie di profilazione di terze parti.

 

DIRITTO DI ACCESSO AI DATI PERSONALI E ALTRI DIRITTI

Potrà esercitare tutti i diritti di accesso riconosciuti dalle disposizioni applicabili in materia di protezione dei dati personali, quali, a titolo esemplificativo, il diritto di accesso ai dati, il diritto di aggiornare, cancellare, rettificare, integrare, bloccare i dati ovvero trasformarli in forma anonima nonché il diritto di opporti all’invio di informazioni commerciali e, comunque, per motivi legittimi al trattamento dei tuoi dati rivolgendoti direttamente, senza formalità, ai titolari del trattamento:

Naturando Srl - Via del Pascolo, 26
 - 24046 - Osio Sotto (Bergamo)


 

 

AGGIORNAMENTI

Con l’aggiornamento delle diverse attività anche l’Informativa Privacy sarà soggetta a modifiche. Le suggeriamo di controllare spesso il nostro Sito per verificare eventuali cambiamenti. Nel caso in cui dovessero rendersi necessarie modifiche sostanziali, provvederemo a informarla in modo che possa esprimere o meno il suo consenso alle modifiche.


chiudi