Per offrirti un servizio sempre migliore questo sito utilizza i cookie.
OK
Maggiori informazioni

integratore

lista news
Home » News

Prostata: funzioni, salute, dieta.

10/01/2011

Esistono sostanze naturali utili al benessere urogenitale
Esistono sostanze naturali utili al benessere urogenitale
La prostata è una ghiandola, presente solo negli uomini, dalle dimensioni di una piccola castagna che avvolge l’uretra e che riveste una notevole importanza nel contribuire alla corretta composizione del liquido seminale, attraverso le sostanze secrete dalla sua componente ghiandolare.
Queste sostanze, che insieme ad altre costituiscono lo sperma, vengono all’occorrenza riversate direttamente nell’uretra, canale urinario che attraversa la sezione centrale della prostata.

Questo organo ghiandolare è composto da due zone, una più interna ed una esterna che lo avvolgono. Queste sono costituite da cellule con caratteristiche diverse; in particolare, la regione più interna è costituita da cellule ghiandolari, mentre la parte esterna è di tipo fibro-muscolare.
Le cellule ghiandolari sono deputate, come già accennato, alla produzione di molte sostanze importanti per il liquido seminale, volte alla preservazione di qualità e quantità degli spermatozoi.
È appunto la parte centrale della prostata ad andare incontro ad iperplasia (aumento del numero “giusto” di cellule, con conseguente crescita del volume dell’organo), quando si parla di “ipertrofia prostatica”.
Si tratta di un adenoma, ovvero di una crescita benigna del tessuto, senza risvolti di tipo tumorale. È, a dirla tutta, anche un disturbo piuttosto comune: le statistiche ci indicano che soffre di ipertrofia prostatica ben il 40% degli individui di sesso maschile tra i 50 e i 60 anni; percentuale che si innalza al 70% dopo i 60 anni.

Come mai?

Le cause dell’ipertrofia prostatica non sono ancora completamente chiare; molto probabilmente, comunque, un ruolo di primo piano è giocato dalle fluttuazioni ormonali cui si va incontro soprattutto dopo il compimento del 50° anno di età. Con l’avanzare dell’età, infatti, il rapporto di ormoni androgeni ed estrogeni in uomini e donne tende a bilanciarsi; così, nell’uomo si innalza la quantità relativa di ormoni “femminili”. Essendo la prostata molto sensibile a questi, essa viene maggiormente sollecitata, ponendo sotto stress le sue cellule.

Un’altra possibile causa è data dall’abbondante presenza nella prostata dell’enzima 5-a-riduttasi (enzima presente in limitati distretti corporei, come, oltre alla prostata, la cute, il fegato, ed il sistema nervoso centrale). L’enzima trasforma il testosterone in DHT (diidrotestosterone), un ormone con gli stessi suoi effetti ma fino a 3 volte più potente.
È quindi molto probabile che il DHT stimoli notevolmente le cellule della prostata e quindi possa portare, col tempo, ad una eccessiva crescita dell’organo.
A riprova di ciò si è notato che uomini in cui è inibita l’attività della 5-a-riduttasi non sviluppano ipertrofia prostatica.

Numerosi sintomi
I disturbi che l’ipertrofia prostatica porta con sé non sono affatto trascurabili; questi sono dovuti al fatto che la parte centrale dell’organo, aumentando di volume, comprime il canale dell’uretra, portando quindi a:
  • ritardo o difficoltà ad iniziare ad urinare;
  • riduzione del calibro e della forza del getto d’urina;
  • gocciolamento al termine della minzione;
  • aumento della frequenza della minzione, e frequenti minzioni notturne;
  • continua necessità di urinare e conseguente perdita di urina;
  • sensazione di incompleto svuotamento della vescica al termine della minzione;
  • perdita di sangue con le urine;
  • impossibilità di urinare o impossibilità di svuotare completamente la vescica;
  • insufficienza renale cronica.
Inoltre, a causa dell’incompleto svuotamento della vescica, si creano ristagni di urina ed è più facile che si sviluppino infezioni urinarie che possono portare a bruciori durante la minzione.

Prendiamoci cura della prostata

Per contrastare l’ipertrofia della prostata esistono vari farmaci, che mirano ad inibire l’attività della 5-a-riduttasi o a rilassare le componenti muscolari dell’uretra e della prostata stessa, in modo da diminuire la pressione attorno al canale urinario. Pur centrando il proprio scopo, i farmaci di sintesi sono spesso accompagnati da effetti collaterali (comunque, solo temporanei), come riduzione della pressione arteriosa, eiaculazione retrograda, o diminuzione della capacità erettile del pene.

Esistono anche sostanze naturali che possono fornire un notevole aiuto.
Ad esempio, una di queste è lo Zinco: è documentato come questo elemento comporti numerosi benefici contro l’ipertrofia prostatica: pare infatti che inibisca la 5-a-riduttasi, oltre a contrastare il legame del DHT ai recettori androgeni.
Inoltre, lo Zinco riduce la sintesi dell’ormone prolattina; ciò aiuta la prostata in quanto la prolattina causerebbe il richiamo di testosterone dal sangue all’organo, e ciò si ricondurrebbe di nuovo ad alti livelli di DHT.
Purtroppo, i relativamente alti livelli di estrogeni che caratterizzano gli uomini soggetti ad ipertrofia prostatica creano difficoltà all’assorbimento intestinale di Zinco. Pertanto, è utile cercare di assumerne il più possibile e, se necessario, di integrarlo.
 
Altri elementi possono essere molto benefici, come l’olio di semi di Zucca. Si è studiato infatti come la sua assunzione possa ridurre il volume della prostata nei ratti; non si sa ancora se lo stesso effetto potrà essere raggiunto sugli esseri umani ma, in ogni caso, per adesso funge sicuramente come ottimo sintomatico.
 
Regina contro l’ipetrofia prostatica è, infine, la Serenoa Repens: una piccola palma conosciuta già dai nativi americani per le sue proprietà benefiche contro alcuni disturbi del tratto uro-genitale.
Oggigiorno la sua effettiva efficacia nella battaglia contro l’ipetrofia prostatica è avvalorata da studi apparsi sul Journal of the American Medical Association. Anche la Serenoa Repens agisce inibendo l’azione dell’enzima 5-a-riduttasi.
 
Per concludere, è bene ricordarsi che è sempre buona abitudine, dai 50 anni in poi, sottoporsi annualmente a controlli sulla salute della prostata; inoltre è sempre possibile cercare, con la dieta, di giovare all’importante organo.
Alcuni cibi sono stati inseriti, all’interno di un decalogo dal SIU (Società Italiana di Urologia) tra quelli di cui non abusare. Vi figurano peperoncino, birra, crostacei, spezie, insaccati, pepe, superalcolici e caffè. Il peperoncino non va consumato più di due volte a settimana.
Il decalogo raccomanda di consumare più cibi contenenti sostanze antiossidanti, ricchi di vitamine A, C, D, E, Selenio, Zinco e Manganese: Carote, Broccoli, Cavolfiori, Peperoni, Soia, Noci, Cereali integrali.
Bere almeno due litri di acqua al giorno per ridurre il peso specifico delle urine ed evitare infezioni.

Un integratore alimentare come valido aiuto

BENAPROST é un prodotto con Zinco, estratto di Serenoa Repens e olio di semi di Zucca, che grazie alla sua combinata azione, è utile per favorire il benessere dell’apparato urogenitale maschile.



Bibliografia:

 

Koch E. and A. Biber. "Pharmacological effects of saw palmetto and urtica extracts for benign prostatic hyperplasia." Urologe 1994.

Walther, C., et al. “Benign prostatic syndrome. Urinary urgency and micturition frequency reduced with plant preparation." MMW Fortschr Med. 2005 Oct.

Popa, G., et al. “Benign prostate syndrome: urinary tract symptoms can be eased with phytotherapy.” MMW Fortschr. Med. 2005 Aug.

J.I.Rodale e collaboratori " Il libro completo dei minerali per la salute"  Ed Giunti Martell.

Wilt T, Ishani A, Mac Donald R "Serenoa repens for benign prostatic hyperplasia" Cochrane Database Syst Rev 2002;(3):CDOO1423.

Weiss R.: Trattato di fitoterapia, Aporie Edizioni, Roma, 1996.

Berges RR, Windeler J, Trampisch HJ, Senge T. Randomized placebo-controlied, double-blind cimical trial of beta-sitosterol in patient with benign prostatic hyperpla-sia. Beta-sitosterol Study Group. Lancet. 1995.

Enrica Campanini, Dizionario di fitoterapia e piante medicinali, II edizione, 2004.

Le 100 erbe della salute, Fabio Firenzuoli; Tecniche nuove.

Gerber GS. Saw palmetto for the treatment of men with lower urinary tract symptoms. J Urol 2000.

Swoboda H, Kopp B. Serenoa repens--the saw palmetto or dwarf palm. Wien Med Wochenschr 1999.

 

 

Queste informazioni offerte dal sito internet Naturando hanno carattere puramente divulgativo e non sostituiscono in alcun modo il consiglio del medico. I curatori di queste informazioni non si assumono alcuna responsabilità per eventuali conseguenze derivanti da un uso diverso da quello puramente divulgativo.



lista news

I nostri prodotti - Una scelta di benessere

Ginseng originale coreano

Aloe Vera

Energia e tono psico-fisico


Difesa - Protezione

Circolazione e Metabolismo

Digestione


Intestino

Vie urinarie

Articolazioni - Ossa - Muscoli


Tranquillità - Riposo

Drenaggio - Depurazione

Vitamine e Minerali


Occhi

Donna

Controllo del peso


Seno

Igiene personale

Cosmesi funzionale


Capelli

Tea Tree Oil

Naturoli


Maximum

Siti partner

INFORMATIVA SULLA RISERVATEZZA chiudi

PRIVACY, COOKIES E NEWSLETTER

Informativa Privacy ai sensi dell’art. 13, D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dati personali”.

 

La informiamo che Naturando S.r.l. garantisce, nell’ambito delle previsioni normative, che il trattamento dei dati personali si svolge nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dell’interessato, con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personale, al diritto e alla protezione dei dati personali.

 

I dati personali forniti o raccolti tramite le operazioni che vorrà effettuare sui siti web www.naturando.it e www.iovivoleggero.it verranno trattati da Naturando S.r.l. nel pieno rispetto del Dlgs 196/2003 e l'utente è titolare dei diritti sanciti all'art.13 del Dlgs 196/2003. Questi diritti sono esercitabili in qualsiasi momento. Qualora lei voglia avvalersi di tali diritti potrà scrivere al seguente recapito:

Naturando Srl
 - Via del Pascolo, 26
 - 24046 - Osio Sotto (Bergamo)


Tel: 035/203256 - 
Fax: 035/692328






 

TRATTAMENTO DEI DATI E LORO FINALITÀ

Tutte le informazioni personali da lei forniteci sono il risultato di una sua libera scelta. Le informazioni che ci fornirà attraverso l’invio di una e-mail e/o attraverso la compilazione del form di registrazione per l’invio di newsletter, come pure per accedere alla consulenza personalizzata (www.iovivoleggero.it), vengono utilizzate solo per rispondere alle sue domande o per soddisfare le sue richieste.

Il trattamento dei dati personali degli utenti avviene mediante strumenti idonei a garantirne la sicurezza e la riservatezza, con e senza l'ausilio di mezzi automatizzati atti a memorizzare, gestire e trasmettere i dati stessi.

Naturando Srl non si ritiene responsabile di casi di forza maggiore o comunque non dipendenti dalla sua volontà. Naturando Srl non effettua trattamento di dati sensibili. Invitiamo pertanto gli utenti a non inserire nel formulario di raccolta dati che possano rivelare l'origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l'adesione a partiti, sindacati, associazioni o organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale. I dati da Lei forniti potranno essere trattati per la comunicazione di informazioni commerciali relative a nuove offerte di prodotti e/o servizi di Naturando Srl.

Non rientra tra le nostre attività quella di vendere i dati acquisiti a soggetti terzi.

 

La maggior parte dei dati personali che raccogliamo sono da Lei forniti quando cerca un prodotto, o comunica via e-mail o compilando i form. I dati che ci fornisce possono comprendere nome, indirizzo, numero di telefono, indirizzo e-mail, sesso, età e, su base volontaria, alcune indicazioni atte alla migliore consulenza nutrizionale (www.iovivoleggero.it). Il mancato conferimento di alcuni dati personali al momento della compilazione dei form potrebbe comportare l’impossibilità di offrire alcune tipologie di servizio.

COOKIE

Con l’obiettivo di migliorare e personalizzare il servizio offerto, ci avvarremo, con il suo consenso, dell’utilizzo di cookie. I cookie sono identificatori alfanumerici che vengono trasferiti sul disco rigido del suo computer tramite il suo browser web al fine di consentire ai nostri sistemi di riconoscere il suo browser e di fornirle alcuni servizi. I cookie si installano quando comincia la sessione di navigazione sul sito.
 Nel nostro sito utilizziamo i seguenti cookies:

Cookie utilizzati da Google Analytics per identificare visitatori unici.

Cookie utilizzati da Google Analytics per individuare una sessione e tracciare la provenienza di un visitatore.

Cookie utilizzati da Google di verifica dell’efficacia di una campagna.

Cookie utilizzati da Google Analytics per memorizzare le attività dell’utente sulle pagine visitate.

Nei cookies che utilizziamo non vengono salvati dati personali. Pertanto i cookies non sono attribuibili a una determinata persona e quindi non riconducibili a lei. In nessun momento sarà possibile ricondurre i suoi dati personali e neanche verrà tentato di farlo.

Il menu Aiuto della barra degli strumenti della maggior parte dei browser le indicherà come impedire che il browser accetti nuovi cookie, come fare in modo che il browser l’avverta quando riceve un nuovo cookie e come poter disabilitare del tutto i cookie. Il rifiuto o la cancellazione dei cookie potrebbe determinare una diminuzione della rapidità e della qualità del funzionamento dei servizi del sito o addirittura impedirne del tutto il funzionamento.

Per ulteriori informazioni e supporto è possibile anche visitare la pagina di aiuto specifica del web browser che si sta utilizzando:

   Internet Explorer

   Firefox

   Safari

   Chrome

 

I cookie di terze parti non vengono controllati direttamente dal Titolare del Trattamento, pertanto, per revocare il consenso è necessario fare riferimento ai siti internet delle terze parti oppure fare riferimento al sito www.youronlinechoices.com/it/ per ottenere informazioni su come poter eliminare o gestire i cookie in base al browser utilizzato e per gestire le preferenze sui cookie di profilazione di terze parti.

 

DIRITTO DI ACCESSO AI DATI PERSONALI E ALTRI DIRITTI

Potrà esercitare tutti i diritti di accesso riconosciuti dalle disposizioni applicabili in materia di protezione dei dati personali, quali, a titolo esemplificativo, il diritto di accesso ai dati, il diritto di aggiornare, cancellare, rettificare, integrare, bloccare i dati ovvero trasformarli in forma anonima nonché il diritto di opporti all’invio di informazioni commerciali e, comunque, per motivi legittimi al trattamento dei tuoi dati rivolgendoti direttamente, senza formalità, ai titolari del trattamento:

Naturando Srl - Via del Pascolo, 26
 - 24046 - Osio Sotto (Bergamo)


 

 

AGGIORNAMENTI

Con l’aggiornamento delle diverse attività anche l’Informativa Privacy sarà soggetta a modifiche. Le suggeriamo di controllare spesso il nostro Sito per verificare eventuali cambiamenti. Nel caso in cui dovessero rendersi necessarie modifiche sostanziali, provvederemo a informarla in modo che possa esprimere o meno il suo consenso alle modifiche.


chiudi